Installare tomcat 6 e postgresql 8.4 su ubuntu server 10.04

L’ambiente più familiare (lato server) per realizzare applicazioni web su linux è senza ombra di dubbio un server LAMP (Linux Apache MySQL PHP).

Ormai lo si riesce ad installare senza grosse difficoltà anche in ambiente linux, grazie (ancora una volta) ad ubuntu che mette a disposizione e ci configura tutti i pacchetti necessari per avere un ambiente completamente funzionante.

A volte risulta però necessario uscire dal seminato, cambiando magari DBMS o linguaggio di programmazione. Vuoi perchè si vuole avere un db più simile ad Oracle o vuoi perchè si preferisce un linguaggio più strutturato o più familiare ai programmatori.

Mi è successo alcuni giorni fa di provare a configurare sul mio server di casa, un ubuntu server 10.04 LTS, un gestionale web scritto in java compatibile con sql server o postgresql. Visto che, come saprà chi mi conosce, non amo molto le tecnologie microsoft e che non credo si riesca ad installare sql server su linux, ho deciso di buttarmi su postgresql ;-)…

Dovremmo quindi installare tomcat per avere un server web java e postgresql per il lato database.

Per prima cosa, assicuriamoci di avere il java development kit di Sun installato:

sudo apt-get install sun-java6-jdk

Ora possiamo procedere con l’installazione del server web tomcat:

sudo apt-get install tomcat6
sudo apt-get install tomcat6-admin

Una volta installati questi pacchetti il nostro server web sarà pronto per essere utilizzato e amministrato, potete verificarne il funzionamento digitanto da browser http://ip_server:8080/, dove ipserver sarà l’indirizzo ip della macchina su cui avete installato tomcat.

Per poter entrare nella sezione di amministrazione delle applicazioni installate in tomcat e verificare lo stato del server, si dovrà creare un utente e fornirgli i privilegi di amministrazione. Per fare ciò editate il file /etc/tomcat6/tomcat-users.xml inserendo le seguenti linee:

<role rolename="admin"/>
<role rolename="manager"/>
<user username="admin" password="admin" roles="admin,manager"/>

Tomcat su linux usa di default le openjdk ovvero le jdk java open source e non quelle ufficiali sun, perciò potreste incorrere in problemi di incompatibilità se installate software non testato su questa piattaforma, per modificare le jdk usate editate il file /etc/default/tomcat6/ e alla voce JAVA_HOME sostituite la linea con questa:

JAVA_HOME=/usr/lib/jvm/java-6-sun

Bene, ora che il server è installato e configurato possiamo passare all’installazione di postgresql:

sudo apt-get install postgresql

Ora che postgresql è installato configuriamo gli indirizzi ip sui quali il db server sarà in ascolto. Potrebbe non essere necessario fare questa configurazione se non desiderate gestire postgresql dall’esterno, ma pgadmin è un tool di gestione per postgresql davvero comodo. Editate quindi il file /etc/postgresql/8.4/main/postgresql.conf così:

listen_addresses = 'localhost,<em>ip_server</em>'

Dove ip_server sarà sempre l’ip della macchina su cui avete installato postgre.

Ora inseriamo la password per l’utente default postgres:

sudo -u postgres psql template1

Si aprirà la shell di postgre e dovremo eseguire la query:

ALTER USER postgres with encrypted password 'password';

Fatto ciò possiamo editare il file dei permessi di postgre /etc/postgresql/8.4/main/pg_hba.conf:

local   all   all   md5
host   all   all   192.168.0.0/24   md5

A questo punto possiamo riavviare sia tomcat sia postgre:

sudo /etc/init.d/tomcat6 restart
sudo /etc/init.d/postgresql-8.4 restart

…e andare a posizionare le nostre applicazioni in /var/lib/tomcat6/webapps/ e gestire i database da shell o tramite pgadmin ;-)

2 Risposte a “Installare tomcat 6 e postgresql 8.4 su ubuntu server 10.04”

  1. Manolo ha detto:

    Ciao. La guida è ok!
    Però a me salta fuori un problema..
    Quando inserisco i dati dell’admin per tomcat6 una volta salvato e riavviato il demone, il server diventa irraggiungibile..
    Se invece cancello l’utente e riavvio il server ritorna attivo all’indirizzo:8080

    Potresti darmi una mano?

Lascia un commento