Uno script Gulp per automatizzare la compilazione dei files Sass (scss)

Gulpjs

Gulp js è una libreria javascript che permette di automatizzare svariate tipologie di noiose procedure che gli sviluppatori normalmente fanno “a mano”.

Proprio in questa direzione ho deciso di scrivere un breve script gulp che consente di automatizzare la ricompilazione dei fogli di stile SASS (scss), per evitarmi di lanciare, ad ogni modifica dei files, il comando sass sorgente.scss destinazione.css.

L’unico prerequisito per utilizzare gulp è di aver installato Nodejs ed il suo package manager npm (che viene installato di default insieme a node). Una volta installato node e scaricati i sorgenti del mio script basterà lanciare:

sudo npm install

…ed npm installerà per voi tutte le dipendenze necessarie!

Lo script prevede due modalità di esecuzione tramite i seguenti comandi:

  • gulp: compila i vostri scss presenti nella sottocartella src in un unico css nella root directory minifizzato (sass –style compressed)
  • gulp dev: compila gli scss in modalità espansa (sass –style expanded)

Questi due comandi avviano un task che rimane “in ascolto” e ad ogni modifica di un file scss rilancia il comando evitando il noioso compito di lanciare ogni volta la compilazione dei files per vedere le modifiche allo stile delle vostre web app/siti. In questo modo potrete scrivere le direttive di stile come si faceva prima dell’avvento di SASS/LESS e vedere immediatamente le nuove modifiche “live”.

Ho previsto un repository github “gulp-for-sass” con questo mini-progetto, scaricabile e modificabile liberamente!

Template WordPress responsive per il mio blog!

responsive

Come avrete potuto sicuramente notare in questi ultimi giorni, ho finalmente pubblicato la nuova versione del template per il mio blog personale! Siamo arrivati alla versione 4!

Ho deciso di sviluppare un tema WordPress totalmente nuovo, partendo da un foglio bianco ed ispirandomi a “cose” viste qua e là.

La mia esigenza era quella di ottenere, con il minimo sforzo, un template ottimizzato per tutti i dispositivi, da quelli con schermi ad alta risoluzione fino ai “mobile”, sempre più in voga negli ultimi tempi. Ho perciò utilizzato lo standard de facto dei framework CSS: Bootstrap 3! Ed ecco il risultato, un template adatto a desktop, tablet e smartphone!

Mi sono servito di una classe walker scritta ad hoc per utilizzare i menu WordPress con Boostrap, in modo da poter sfruttare la navbar fissata in alto. Per il resto la giusta miscela di codice php e html, qualche file css/js ed ecco qua, il nuovo template!

Il font che ho scelto è l’Open Sans, uno dei più utilizzati ultimamente sul web, e mi viene servito direttamente da Google Fonts.

Spero di essere riuscito nell’intento di fornire una navigazione più piacevole e al tempo stesso più completa. Presto cercherò di rendere disponibile gratuitamente e sotto licenza open source questo tema nel repository di WordPress. Nel frattempo se avete domande/curiosità non esitate a commentare l’articolo o a scrivermi tramite la solita pagina dei contatti.

Invece il prossimo passo che ho in mente per il blog sarà qualche cambiamento “sotto il cofano”, ma non voglio svelarvi niente e mi tengo un po’ di tempo per fare ancora qualche test!

A presto!

Evitare il caching del css di WordPress

wordpress_logo

In questo brevissimo articolo vi dimostrerò come evitare che il browser degli utenti usi una versione non aggiornata del vostro css di WordPress.

Con questa breve funzione andremo ad inserire un parametro in fondo al richiamo del foglio di stile che inserisca il timestamp dell’ultima modifica del file, in modo che la cache continui a funzionare fino a quando non sarete voi a modificare il file.

<link href="<?php echo get_bloginfo('template_url'); ?>/style.css?v=<?php echo filemtime(get_stylesheet_directory().'/style.css'); ?>" rel="stylesheet" media="screen">

Come potete vedere abbiamo applicato il concetto al css principale di wordpress ma si può applicare a qualsiasi file css, js o di immagini. La funzione di php utilizzata è la filemtime.

Commenti annidati in wordpress

In questi giorni sono ritornato a lavorare un po’ sul mio amato wordpress.

Oltre a segnalarvi un fantastico restyle grafico del tema di backend per l’amministrazione del blog che potete trovare aggiornando wordpress alla versione 3 oggi voglio parlarvi di come modificare il tema dei commenti.

Questa piccola modifica servirà per visualizzare i commenti annidati, ossia far comparire le risposte ad un commento all’interno del commento stesso, per migliorare la discussione e permettere a chi legge per la prima volta tutti i commenti, chi ha risposto a chi e così via.

WordPress ammette di default una profondità di 5 commenti annidati, ma potete impostarla a piacere tramite il menu “Impostazioni”->”Discussione”.

Se utilizzate uno dei tanti temi scaricati dall’archivio di wordpress verificate solamente che il tema sia aggiornato e di norma dovrebbe già includere questa funzione.

Se invece come me sviluppate spesso temi partendo da zero e partite da un tema semplice e magari non aggiornato alle ultime versioni, dovrete compiere alcuni semplici passi:

  1. Nell’header.php (il file della testata), aggiungete una riga sopra al “wp_head()” con questo codice:
    <?php if( is_singular() ) wp_enqueue_script( ‘comment-reply’ ); ?>
  2. Nel file comments.php dove troverete il tag “ol” con all’interno il tag “li” che ha come classe css “comment” sostituite tutto il blocco con la semplice riga
    <ol class="commentlist">
    <?php wp_list_comments(); ?>
    </ol>
  3. A questo punto non vi resta che editare il vostro css e inserire uno stile personalizzato per i vari livelli di profondità dei commenti, per selezionare il tag “li” relativo al tag “ul” dei commenti inserite in testa al selettore css la classe “.commentlist” e il gioco è fatto!

In pochi e semplici passi avrete così una più chiara visione dei commenti e soprattutto della discussione.

Da notare è che il requisito minimo per poter sfruttare questa funzionalità è quello di avere wordpress 2.7 o versione superiore.

Nuovo tema per il blog!

Come (spero) vi siate accorti, sono riuscito finalmente ad ultimare il nuovo tema per il mio blog.

Mi sono sempre promesso che prima o dopo avrei lavorato alla realizzazione di un mio tema, visto che fino ad oggi avevo sempre utilizzato temi scaricati dalla sezione apposita di wordpress e oggi ho finalmente un tema tutto mio.

Ho cercato di renderlo più leggero del precedente, riducendo al minimo il codice javascript, alleggerendo il css ed ispirandomi a design minimalisti, senza troppi fronzoli per rendere il tema intuitivo e cercando di ricordare qualche regola di HCI.

Spero vi piaccia, ma aspetto critiche e suggerimenti e ovviamente se trovate dei bugs, segnalatemeli, thanks!